Sia per i piccoli lavori domestici che per i lavori più impegnativi, le motoseghe ECHO si dimostrano sempre le migliori e offrono diversi modelli per svariati tipi di applicazioni e per i diversi utenti: gli agricoltori amano la motosega ECHO per la sua versatilità e per il perfetto bilanciamento; i manutentori del verde pubblico e i giardinieri la stimano per l'indiscutibile affidabilità e per la regolarità di funzionamento; anche i privati scelgono la motosega ECHO con favore per la convenienza del rapporto qualità/prezzo.
Le motoseghe ECHO, supportate con un'esclusiva tecnologia per il controllo delle emissioni di scarico, offrono alti livelli di prestazione, affidabilità e grande manovrabilità per qualsiasi utilizzatore. Molti modelli di motosega ECHO sono dotati dell'innovativo sistema di avviamento ES che è in grado di assicurare un accensione facile e sicura.
Sarebbe facile per qualcuno dire che questa parte è buona, quest'altra è meglio, ma chi può affermare di avere il minuzioso e completo controllo di qualità interno ed esterno. Solo ECHO può.


MOTOSEGA ECHO AGRIGENTO
USO E MANUTENZIONE DELLA MOTO SEGA

Viene di solito utilizzata in attività come il taglio degli alberi, la potatura e il taglio dei tronchi degli alberi, sia da boscaioli che dai vigili del fuoco, per favorire lo spegnimento degli incendi. Alcune motoseghe hanno lame particolari, sviluppate appositamente per usi speciali, ad esempio i vigili del fuoco sono dotati di motoseghe con catene particolari in Widia per il taglio del metallo.

Una motosega deve essere lubrificata con due oli diversi, uno per il motore, miscelato con la benzina, l'altro per la catena. Nel primo caso, è lo stesso combustibile a lubrificare il motore, in quanto, come nella maggior parte dei motori a due tempi, il combustibile contiene fra il 2 e il 5% di olio. Tuttavia questa mistura è altamente infiammabile, e questo richiede che le lama e la sega e tutte le parti che richiedono una lubrificazione esterna vengano oliate con un olio diverso. Si tratta di un olio particolare, fabbricato in modo tale da evitare gli schizzi che la forza centrifuga della lama in movimento possono provocare, con un'elevata viscosità in modo che l'olio stesso non venga completamente disperso poiché non solo aiuta la catena nello scorrimento all'interno della barra di guida, ma ne evita anche il surriscaldamento. L'uso di un olio sbagliato (per esempio in viscosità) è spesso causa di danneggiamento della sega, e talvolta accade che la catena si stacchi dalla barra di metallo, risultando molto pericolosa. Un'operazione da effettuare saltuariamente a intervalli di tempo dipendenti dalla quantità di legna tagliata e dalla sua durezza, è l'affilatura dei denti della catena, questa può essere effettuata con un'apposita lima oppure, più agevolmente, con un attrezzo elettrico semiautomatico da banco, dotato di mola smeriglio.


MOTOSEGA ECHO CALTANISEETTA
Sicurezza motoseghe portatili per la potatura

L'uso di una motosega può risultare assai pericoloso anche se viene utilizzata con tutte le precauzioni. Può accadere che la catena in movimento, in corrispondenza della parte superiore della punta della barra di guida, tocchi improvvisamente un oggetto, o rimanga incastrata nel legno a causa del taglio operato: in questo modo, la catena si blocca e la punta della motosega viene spinta violentemente verso l'alto, con la possibilità che l'operatore perda il controllo dell'attrezzo o che finisca per ferirsi con lo stesso. Questo fenomeno, detto contraccolpo, avviene anche qualora si utilizzi la motosega per tentare di tagliare materiali non idonei. Peraltro il pericolo derivante da questo fenomeno viene ridotto con l'utilizzo del freno catena, essa è un freno a nastro, che agisce sulla campana della frizione, provocando l'arresto immediato. Il dispositivo viene azionato da una leva posta davanti all'impugnatura superiore della motosega; questo avviene automaticamente quando la macchina compie un movimento brusco, come ad esempio l'impennamento dovuto ad un contatto accidentale della punta della spranga con un motore accelerato. Oltre al freno catena, la motosega è dotata di altri dispositivi di sicurezza: l'impugnatura antivibrante, sicura per l'acceleratore e i dispositivi di sicurezza per rottura catene. L'impugnatura antivibrante serve per proteggere l'operatore dalle vibrazioni che si trasmettono alle mani attraverso l'impugnatura. La sicura per l'acceleratore è costituita da una levetta che viene schiacciata con il palmo della mano al comando dell'acceleratore. Se questo non avviene, l'acceleratore resta bloccato. Infine si hanno i dispositivi di sicurezza per rottura catene che proteggono la mano in caso di rottura della catena. Questi consistono in un allargamento della motosega nella parte posteriore dell'impugnatura.


Share by: